Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Vuoi che ti dia la formula per il successo? E' abbastanza semplice: raddoppia il tuo numero di fallimenti! Pensi che il fallimento sia il nemico del successo, ma non è assolutamente così… Puoi essere scoraggiato dal fallimento, oppure puoi imparare da esso. Quindi datti da fare e fai degli errori. Fai tutti quelli che puoi. Perché ricorda che è lì dove troverai il successo, nel punto più lontano del fallimento

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

CRISI D' IMPRESA
L’azienda è un organismo instabile in costante ricerca di un equilibrio.
Pertanto, le crisi aziendali sono da considerarsi come una componente permanente del sistema industriale e imprenditoriale moderno.

Financial Polis dispone di un collaudato team di professionisti in grado di proporre soluzioni affiancando ed eventualmente sostituendo il management aziendale nel compito di salvaguardare il patrimonio dellimpresa nellinteresse della proprietà, delle maestranze occupate ed in generale del sistema imprenditoriale.

Ristrutturazione di imprese in crisi
Gli interventi di riorganizzazione relativi ad imprese italiane sono stati, sino ad oggi, per lo più di tipo "reattivo", mirati cioè al risanamento di crisi.
L’azienda è un organismo instabile in costante ricerca di un equilibrio.
Pertanto, le crisi aziendali sono da considerarsi come una componente permanente del sistema industriale moderno.

Le risposte di un' impresa di fronte ad una crisi, di tipo strutturale, possono variare in funzione di due elementi:
a) la "condizione di salute" dellazienda nel momento in cui viene colpita dalla crisi e, di conseguenza, la sua capacità di reazione;
b) la durata della crisi strutturale.
Se la crisi copre un breve arco temporale e colpisce un' azienda ben preparata ad affrontarla si potranno effettuare interventi mirati ("correzioni"), altrimenti sarà necessaria una vera e propria strategia di turnaround o addirittura di liquidazione.
L' impresa, nella maggior parte di questi casi, risulta insolvente nei confronti dei creditori, con evidenti difficoltà nelladempiere alle proprie obbligazioni nei confronti di terzi.
La mancanza di opportuni interventi radicali di ristrutturazione pregiudica la stessa permanenza dellazienda sul mercato e per evitare il fallimento limpresa ha due alternative: una soluzione stragiudiziale di tipo privatistico o una soluzione concorsuale di tipo giudiziale.

Ristrutturazione come risposta ai segnali.

La crisi aziendale rappresenta uno stadio del ciclo di vita dellazienda. Nel corso di tale ciclo, escludendo situazioni che comportino immediatamente la crisi, alcuni segnali/avvertimenti informano il management di possibili complicazioni nel corretto funzionamento dellazienda o del Gruppo.
Se tralasciati, i segnali diventano dei veri e propri allarmi; se affrontati con opportune azioni di ristrutturazione ("correzioni"), si trasformano in reali opportunità di rilancio e successivamente anche di sviluppo.


La probabilità di successo dei suddetti interventi di riorganizzazione è funzione della contemporanea esistenza delle seguenti condizioni:
a) lesistenza di un piano strategico che coinvolga tutta limpresa.
La ristrutturazione a livello finanziario ha significato in ottica di sostegno al riassetto strategico dellazienda.

In caso contrario è elevata la probabilità che si verifichino effetti illusori di corto respiro ("la strategia industriale deve precedere quella finanziaria");
b) allinizio del processo di ristrutturazione limpresa presenta una situazione di equilibrio economico-finanziario, ed affronta quindi la fase di ristrutturazione con un atteggiamento proattivo orientato ad anticipare e gestire i fattori di discontinuità, possibili cause di una situazione di crisi. Viceversa, il restructuring reattivo, in risposta ad una situazione di crisi, ha minori probabilità di successo.
La tipologia di ristrutturazione delineata apre una finestra su un modo di ristrutturarsi, non ancora da "caso clinico", che ha bisogno solo di piccoli accorgimenti incisivi di ingegneria finanziaria, surrogati da un piano strategico di ampio respiro.
Non si tratta quindi di uno stato di crisi profonda, ma non si può ancora parlare di riposizionamento per accrescere il posizionamento competitivo.

Riorganizzazione aziendale per la crescita
Intendere la riorganizzazione come un passo coraggioso al fine di sfruttare migliori opportunità onde evitare di incorrere in una ristrutturazione forzosa è ciò che si sostiene da parte dei maggiori manager di riorganizzazioni aziendali nella realtà italiana.
Prima definire con precisione cosa sintenda con l' espressione corporate restructuring, è necessario chiarire il significato di altri concetti come:

    * si intendono gli interventi eseguiti nelle ristrutturazioni nelle loro definizione più ampia.
      Da ciò deriva che non è propriamente esatto parlare di ristrutturazioni latu sensu laddove ci si riferisca invece ad interventi specifici, come quello di consolidamento del debito, che fanno capo ad un progetto generale;
    * si intende un intervento globale su tutto lo stato patrimoniale dellimpresa.
      Questo intervento può essere scisso in due fasi successive:
      a) intervento di fire fighting sullemergenza del debito, dove lobiettivo primario è la "sopravvivenza" della società e dove il successo viene misurato dal fatto che le banche creditrici rispettino i termini della convenzione tra creditori finanziari per un periodo di tempo sufficiente ad eseguire la seconda fase;
      b) intervento di ristrutturazione dellattivo patrimoniale, da intendersi non come ristrutturazione in generale, ma come uno strumento singolo.





Sino ad ora la maggior parte degli interventi attuati dalle istituzioni finanziarie che hanno assistito i "malati gravi" della nostra economia sono stati prevalentemente del tipo precedentemente esposto.
Nei casi in cui erano disponibili dei business plans questi erano soprattutto rivolti a definire il nuovo programma di ripagamento del debito e/o stabilire eventuali rapporti di conversione del debito in capitale, includendo raramente dei progetti di dismissione degli attivi.
Non si trattava di certo di piani di corporate restructuring, intesi come piani di intervento integrati finalizzati allo sviluppo ed alla crescita aziendale.
Il significato che il Corporate Restructuring deve assumere, per rispondere alle sfide del mercato globale, risiede nella capacità di intervenire ogni qualvolta esista un gap tra valore potenziale e valore corrente dellazienda.

Le aziende devono essere in grado di:

    * valutare continuamente e con estrema attenzione la propria situazione;
    * sviluppare una attenta capacità di autodiagnosi volta a verificare la possibile presenza di una riserva di valore potenziale inespresso;
    * riuscire ad identificare le opportunità che consentano di utilizzare tale riserva di valore mediante miglioramenti/cambiamenti interni od esterni.

La conclusione a cui si deve pervenire è che con il concetto di corporate restructuring deve intendersi, in primis, un intervento integrato e sinergico di tutte le variabili aziendali.
La conduzione di ciascun processo di ristrutturazione dovrà essere flessibile, multiobiettivo e quindi mai standardizzato.
Ciascuna realtà aziendale, allinterno del contesto competitivo in cui opera, dovrà essere in grado di interpretare e prevedere levoluzione ed i segnali ambientali in modo da approntare sistematicamente un continuo processo di ristrutturazione.
Ciò le consentirà, nella maggior parte dei casi, di evitare situazioni di dissesto e crisi e perseguire lobiettivo costante di massimizzazione del valore aziendale.

 

----------------------------------------

 

‎"Un debito e' un debito, e' un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non e' ne' bello ne' brutto, e' misurabile, e' circoscrivibile, e' aggirabile.

Talvolta un debito aiuta, talvolta e' un nemico, ma si puo' sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non e' alla fine cosi' terribile se si conoscono le regole del gioco, un po' come il diavolo, che e' meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi.

Terribile invece e' vedere una societa' fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a stare al passo. Terribile e' vedere tanta gente che di fronte all'indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d'animo e non riesce piu' a pensare al domani"

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Gestione d' azienda 

La tua azienda e' in perdita a causa di difficolta' di ordine sia economico, organizzativo o tributario? 
In questo caso il nostro compito e' quello di intervenire al tuo fianco per: 

"individuare le cause delle perdite e risolvere con te i problemi affrontando banche, societa' di leasing, fornitori ed enti publici per risanare anche i debiti derivanti dal mancato pagamento di cartelle esattoriali, Iva, Inps, Inail." 

L' unico nostro obbiettivo sara' risollevare la situazione finanziaria della tua azienda e possiamo farlo grazie al nostro pool di professionisti(avvocati, notai e consulenti specializzati in crisi aziendali e gestione delle organizzazioni), che andranno a discutere per te con enti, banche e fornitori la tua situazione finanziaria. Potremo cosi' aiutarti ad impostare un piano di rientro alla tua portata ed a tassi agevolati che ti permetta dicontinuare a portare avanti la tua azienda. 
Inoltre attraverso l' analisi dei tuoi debiti, saremo in grado di consigliarti, qualora ne individuassimo la necessita', una causa per anatocismo come previsto dall' Art.1283 c.c., vincerla e farti rimborsare buona parte degli interessi pagati. 
Infine, se hai contratto un debito a tassi di usura, possiamo assisterti in una denuncia immediata per usura e farti aiutare dallo Stato. 
Affitto d' azienda 

La tua azienda sta attraversando un momento dicrisi di liquidita' o sta affrontando un cambio generazionale e la persona che ne deve assumere il comando non e' sicura di riuscire subito ad affrontare questo nuovo ruolo? 
In questi casi, molto probabilmente, l'affitto d' azienda e' la giusta via per risolvere la situazione. 
Si tratta di un sistema relativamente nuovo studiato per dare respiro alle aziende in crisi di liquidita' ed assistere i cambi generazionali. 

Per affitto d' azienda si intende la locazione dell' attivita' aziendale. 
L' imprenditore, pure rimanendo di fatto proprietario dell' azienda decide di affittare tutti gli immobili, i macchinari, le merci e gli impianti che normalmente impiega per fabbricare e vendere i prodotti o prestare i suoi servizi. 
Insieme con questi mezzi fisici l' imprenditore affida ad un management esterno la gestione dell' azienda. 
Al gestore andranno gli utili conseguiti, all' imprenditore un congruo canone valutato in base al valore dei beni dell' azienda e quando possibile una percentuale degli utili. 
Allo scadere del contrato d' affitto puo' essere previsto il riscatto definitivo dell' azienda da parte del nuovo gestore. 
Acquisto d' azienda in crisi 

La tua azienda versa in una gravissima situazione finanziaria, produttiva ed organizzativa? 
Le telefonate dei clienti sono state sostutite da quelle di fornitori che reclamano pagamenti? 
Le banche ti hanno revocato le linee di credito e hai giа ricevuto dei decreti ingiuntivi? 
Se vuoi ancora combattere noi saremo al tuo fianco, se invece sei stanco e appesantito dalla situazione troveremo qualcuno che acquisti la tua azienda cosi' com’e' liberandoti subito da tutti i pensieri. 

Gli unici due requisiti sono: 
1. l'iscrizione alla camera di commercio 
2. la non ancora avvenuta dichiarazione di fallimento