Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Con il termine leasing (dall' inglese to lease che significa prendere in prestito, affittare) si indica la locazione finanziaria. È un contratto atipico, in quanto non espressamente disciplinato dal codice civile. Esso infatti risulta dalla combinazione degli schemi della vendita con patto di riservato dominio (art. 1523) e del contratto di locazione di cui allart. 1571 del Codice Civile.

Con il contratto di leasing, detto anche leasing finanziario o leasing operativo, un soggetto (locatore o concedente) concede ad un altro (utilizzatore) il diritto di utilizzare un determinato bene a fronte del pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto è prevista per l' utilizzatore la facoltà di acquistare il bene stesso, previo lesercizio dell' opzione di acquisto (comunemente chiamato riscatto: termine proprio di altra forma contrattuale tipica) con il pagamento di un prezzo (nel linguaggio comune prezzo di riscatto).

Il primo canone corrisposto dallutilizzatore è sempre più frequentemente di entità maggiore rispetto ai successivi e per questo viene chiamato maxicanone iniziale. Il suo scopo è quello di ridurre i rischi di perdita del concedente in caso di insolvenza dellutilizzatore: infatti, nel caso in cui in un determinato momento lutilizzatore dovesse smettere di pagare i canoni, il locatore si riapproprierebbe del bene il cui valore di mercato sommato al maxicanone e ai canoni già corrisposti si presume superiore ai costi sostenuti dal locatore.

Per l' utilizzatore il contratto di leasing rientra nellamministrazione straordinaria ed è una forma di locazione che può manifestarsi in tre modalità: leasing finanziario, leasing operativo e lease-back.

Per il locatore è della massima importanza valutare il rischio bene delloperazione, considerando la congruità di prezzo del bene, le sue caratteristiche di utilizzo e di profitto produttivo, la sua recuperabilità, la sua ricollocabilità sul mercato, il suo valore in caso di rientro anticipato dovuto ad insolvenza dellutilizzatore e la sua rispondenza alle normative antinfortunistiche.

La valutazione del rischio bene è unoperazione complessa e specializzata, in quanto si articola sulla base di moltissimi parametri, che fornisce indicazioni indispensabili per una valutazione realistica del rischio complessivo dell' operazione, anche a tutela dello stesso utilizzatore.

La valutazione di unazienda nella scelta del leasing deve tenere conto di due ulteriori aspetti:
1 - il costo del bene è soggetto ad Iva (anche nel caso di immobili)
2 - il bene rimane di proprietà della società di leasing fino al riscatto quindi non compare in bilancio tra le immobilizzazioni con eccezione delle società che compilano il bilancio IAS secondo i cui criteri il bene va inserito fra le immobilizzazioni e il debito residuo nel passivo.

Leasing finanziario

Il leasing finanziario, più frequente, è contraddistinto dall’esistenza di un rapporto trilaterale in quanto vi intervengono tre soggetti:

il locatore, che svolge l’attività di intermediario finanziario;

lutilizzatore o locatario (volgarmente definito conduttore: termine proprio di altra forma contrattuale tipica), che utilizza il bene;

il fornitore, cioè colui che fornisce al locatore il bene strumentale (o l' immobile) che sarà utilizzato dallutilizzatore.

Il bene è scelto direttamente dallutilizzatore presso il fornitore, con il quale determina le modalità della vendita al locatore; al termine del contratto, lutilizzatore potrà acquisire la piena proprietà del bene esercitando lopzione dacquisto.

L' utilizzatore assume tutti i rischi e le responsabilità per l’uso del bene (ma ci sono delle limitazioni, specie in campo antinfortunistico in applicazione dellarticolo 6.2 del D.Lgs. 626/94 come modificato dal D.Lgs. 242/96).

I principali elementi base per calcolo del leasing sono: il costo del bene, la durata, il tasso di interesse (fisso o variabile), l' anticipo (maxicanone) ed infine il riscatto. Altri aspetti che bisogna considerare ai fini del costo del leasing sono i costi accessori come: lassicurazione, assistenza, manutenzione, consulenza e spese di istruttoria.

Leasing operativo

Il leasing operativo (o renting) viene offerto generalmente dallo stesso costruttore del bene costituente il bene del contratto e consiste in un rapporto bilaterale, coincidendo in questo caso le figure del fornitore e del locatore. Per questa forma di leasing solitamente non si hanno né trasferimenti dei rischi a carico del conduttore né previsione dell’opzione di riscatto.

Categorie

A seconda delle caratteristiche del bene oggetto del contratto si è soliti distinguere:

il leasing automobilistico per autoveicoli ;

il leasing strumentale per macchine utensili, impianti tecnico-produttivi, attrezzature, arredi...

il leasing immobiliare per immobili costruiti e da costruire;

il leasing navale per navi e imbarcazioni da diporto.

il lease back per immobili, impianti, marchi, brevetti ...