Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




 Saint-Simon era un socialista utopico, come Owen. Marx era un socialista scientifico. Mentre Proudhon e Bakunin erano anarchici. 

Il pensiero di Bakunin si può sintetizzare in una celebre frase: 
«Io non sono veramente libero che quando tutti gli esseri umani che mi circondano, uomini e donne, non sono ugualmente liberi» 
La libertà può essere realizzata solo se ogni individuo insorge contro la società che «domina con gli uomini, con i costumi e le usanze, con la massiccia pressione dei sentimenti, dei pregiudizi e delle abitudini…la sua azione è molto più potente di quella dell’autorità dello Stato». Ribellarsi contro questi “valori” imposti dalla società, significa ribellarsi contro se stesso, in quanto ogni individuo non è altro che il prodotto della società. 
La libertà è però irrealizzabile senza l'uguaglianza di fatto (uguaglianza sociale, politica, ma soprattutto economica). I fenomeni che spingono gli uomini all'ineguaglianza e alla schiavitù sono due: Dio e la religione, lo Stato e il Capitale. Abbattuti questi, grazie a una rivoluzione strettamente popolare, si sarebbe giunti all'Anarchia. 
Proudhon definì inizialmente l'anarchia come l'assenza di signori, di monarchi o governanti in uno stato sovrano, in Che cos'è la proprietà? e come il bisogno di "una società senza autorità" in L'idea generale della Rivoluzione. Estese poi questa analisi oltre le mere istituzioni politiche, affermando che "proprietario" è sinonimo di "padrone". In realtà egli era un grande maschilista, cosa che gli portò molte critiche da intellettuali anarchici, visto che il pensiero anarchico è paritario per quanto riguarda i sessi. 

Saint-Simon disse: 
« Non vanno combattuti i borghesi, vanno combattuti tutti coloro che campano alle spalle del proletariato senza svolgere alcuna attività » 
E penso che la frase si capisca da sola: non è un estremizzazione proletaria come il comunismo, ma semplicemente si limita a dire che bisogna smettere di arricchirsi con il lavoro degli altri. Ma non è di certo contro la borghesia per ideale, come i comunisti. 
Owen invece è il fondatore del socialismo utopico (corrente precedente al socialismo scientifico di Marx), la stessa corrente di Saint Simon. Sono tre i suoi pilastri ideologici: 
- Le persone sono il prodotto del loro ambiente. Perciò sostenne le riforme dell'istruzione e del lavoro e fu un pioniere della promozione dell'investimento in capitale umano. 
- Tutte le religioni sono basate sulla stessa assurda fantasia che rende l'uomo un animale debole e imbecille, un furioso bigotto e fanatico o un miserabile ipocrita. 
- Era contro l' industrializzazione, e per un ritorno all' artigianato. 

E infine dovrei spiegarti Marx. Spiegare Marx in qualche rigo è come spiegare una religione in qualche rigo, come sintetizzare 200 anni di storia in qualche rigo. Marx ha bisogno di righi e righi. Ti basti sapere che era un socialista scientifico, corrente inventata da lui stesso tra l' altro. Poi oggi la chiamiamo comunismo o marxismo, sono più o meno la stessa cosa. 
La differenza principale tra socialismo utopico e socialismo scientifico sta nella modalità di attuazione di tale politica. Il primo si prefigge di farlo attraverso le riforme, metodo utopico secondo Marx, che valorizza infatti la necessità della rivoluzione per capovolgere il rapporto tra operaio e capitalista.