Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




 l'URSS  dopo il secondo conflitto mondiale provò ad allargarsi, Stalin teorizzo e praticò l'idea di rivoluzione in un solo paese (blocco sovietico), in che senso, nel senso che avrebbe cercato di stabilizzare il comunismo nei propri paesi e non volle organizzare movimenti di rivolta nei paesi democratici (come in Italia francia ecc) ma si limitò a collaborare con i partiti comunisti di quei paesi. Poi loro non centravano niente se fidel castro e chèguevara vinsero a cuba. Trotsky diceva che invece la russia (in quanto stato che era riuscito a attuare la rivoluzione) doveva innescare movimenti rivoluzionari (con l'aiuto di uomini mezzi e tattiche militari) che portassero la rivoluzione.Infatti in Italia dopo la seconda guerra mondiale ci furono moti rivoluzionari comunisti che comunque in segreto l'URSS non si interessò