Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Una volta che si è compreso che il “valore del denaro” si genera solo ed esclusivamente grazie all’esistenza di prodotti e servizi creati dagli stessi cittadini, e da acquirenti che, in comune accordo con il produttore, ne determinano il prezzo finale, non sarà difficile arrivare alla conclusione che tutto ciò che è strettamente collegato all’economia o al circuito economico non deve essere gestito da pochi privati, MA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI. L’andamento della borsa e dell’aumento delle imposte, elementi “estranei alle parti”, incide sempre sul prezzo finale del prodotto e gli aumenti del valore delle merci, dei beni e dei servizi, provocano una grave inflazione generalizzata; dunque, attuare una tassazione ancora più folle per cercare di recuperare 3 un “presunto debito pubblico fittizio (insanabile)”, come stanno facendo per la Grecia, per gli USA e come hanno fatto e rifaranno in Italia, dimostra ancora di più l’inefficienza e l’inadeguatezza dell’attuale classe politica, rappresentante, solo ed esclusivamente, di interessi di taluni gruppi di potere che si scontrano contro altri gruppi.

 

La società del futuro non può e non deve essere in mano ad un’economia collegata alla “finanza folle” ed al lavoro inteso come forma di schiavitù, ma deve andare verso una felice e tranquilla forma di progresso, che renda tutti liberi di vivere questa vita che c’è stata concessa, con dignità. Conclusioni: chi afferma che “con il reddito di cittadinanza generale, le persone se ne staranno in casa senza fare niente” sbaglia a priori e non comprende le enormi potenzialità che ogni Essere Umano ha dentro di sé. L’istituzione del reddito di cittadinanza generale è l’unico modo per creare un’immediata spinta verso la ripresa dell’economia e garantire così la crescita di uno stato sociale indistruttibile e inattaccabile, sotto ogni punto di vista.