Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Immagina di essere un investitore che ama i bond. La cosa non è difficile, perché investire in obbligazioni è un’attività particolarmente apprezzata dai risparmiatori italiani, soprattutto in questi momenti di incertezza.

Probabilmente le obbligazioni piacciono anche a te per uno di questi motivi:

Ma la condizione imprescindibile per molti per investire in obbligazioni è una sola: i titoli devono quotare sotto 100, ossia ad un valore inferiore al nominale, perché in caso contrario non saranno acquistati. Oggi, allora, è facile cadere in una trappola andando a cercare degli zero coupon che costano “meno” del valore nominale.

Il rendimento di un bond

Nel calcolo del rendimento di un’obbligazione entrano in gioco SIMULTANEAMENTE due fattori:

 

Zero coupon bond: perché possono essere pericolosi

Gli zero coupon sono delle obbligazioni prive di cedola la cui remunerazione è data unicamente dalla differenza tra il valore a scadenza e il prezzo di acquisto. E’ questa la ragione per la quale il loro prezzo è SEMPRE inferiore al valore nominale.

Investire in obbligazioni significa, di norma, percepire un interesse periodico sulle somme investite. Investire in zero couponsignifica, invece, percepire – alla scadenza – un valore superiore al prezzo pagato. E solo tale differenza costituirà l’interesse (o rendimento) dell’operazione.

Ecco perché non troverai mai degli zero coupon che quotano oltre il loro valore nominale. Perché non avrebbe senso.  Ma c’è una ragione precisa per cui i titoli privi di cedola possono essere inadatti per te ora. E non è solo il fatto che scegliendoli non prenderai una cedola periodica.

 

 

Giacomo Saver

Coach Finanziario e Consulente

Fondatore e CEO di Segretibancari.com