Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




 

E nuovamente si parla di energia, dopo l'articolo dei magneti permanenti che generano energia gratis, e il V-gate, il motore perenne e perpetuo fatto con i magneti, introduciamo un prototipo decisamente più performante e più professionale, il motore magnetico presentato dal turco Yildiz, e come sempre ignorato dai media.

Il motore magnetico permanente che genera energia pulita di Muammer Yildiz

Presentato a Aprile 2010 dall'inventore Turco Muammed Yldiz alla Delft University, si può visionare in funzione e soprattutto, aperto e spacchettato. Si intravedono delle celle magnetiche a estrazione, però il vero funzionamento del motore non è ancora stato svelato. Presumiamo sia basato sul funzionamento del V-Gate o meccanismi simili.

 

 

 


 

 

 

In ambito accademico c'è sicuramente un grande fermento nel settore della cosiddetta "Energia gratis", soprattutto quella basata sulla tecnologia dei così detti magneti permanenti. Ultimamente si sono fatti avanti molti inventori e addirittura compagnie (come l’irlandese Steorn) con eclatanti dimostrazioni pubbliche e in video, ma ritengo che quella proposta da Muammer Yildiz, un inventore di nazionalità turca che da svariato tempo è alla ricerca (in particolare sui lavori e le scoperte del famoso Nikola Tesla) e che ha costruito negli ultimi nove anni oltre 34 prototipi di motori operativi e funzionanti, segnerà un punto assai importante a favore di questo tipo di tecnologia.

Si presume che quello presentato il 21 aprile 2010 dallo scienziato di fronte a una platea di studiosi e professori dell'Università olandese di Delft, in Olanda, sia il suo ultimo prototipo dotato che conta addirittura 140 magneti. Al momento non sono ancora disponibili i dati delle misurazioni dell'energia prodotta dal motore. Come si può osservare dal video, al termine della dimostrazione la macchina è stata aperta e fatta a pezzi davanti a tutti ed è stata quindi permessa l'ispezione libera dei componenti, con grande soddisfazione di tutti i presenti all'evento.

Il fatto che una dimostrazione di questo genere abbia potuto svolgersi in ambiente accademico fa ben sperare per il futuro delle innovazioni tecniche legate all'energia e all'apporto dei giovani alle nuove metodiche di produzione di corrente elettrica pulita e non inquinante, anche se dubito se ne sentirà parlare molto nei media tradizionali e attraverso i canali di informazione "ufficiali", addormentati dal controllo del petrolio. A tal riguardo ci augiriamo di essere smentiti quanto prima!



Motore a energia magnetica di Muammer Yildiz.