Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




 

I  contemporanei della MMT credono di poter “dimostrare” che la spesa pubblica si può aumentare all’infinito finanziandola con stampa di moneta (o con debito), anzi la si deve aumentare perché solo con la spesa pubblica si ottiene crescita e quindi benessere. La chiave di volta della “dimostrazione” è una identità, cioè non un’equazione che esprime una relazione di causalità, ma solo una eguaglianza contabile (tipo Ricavi meno Costi uguale Guadagni che ci insegnavano in terza elementare):

G – T = S – I

In termini semplici, la spesa pubblica (G) meno il gettito fiscale (T), è uguale al risparmio privato (S) meno gli investimenti privati (I). Questi simboli, in soldoni, significano che il deficit pubblico è uguale al risparmio privato non investito in attività private.
Su questa identità gli economisti (siano liberisti, keynesiani, marxisti, venusiani) non dissentono perché è un’ovvietà. 

Se non volete addentrarvi nelle sottigliezze o non avete tempo, è possibile smontare la MMT con una semplice osservazione: le risorse vanno impiegate in modo efficiente. Privati e governi possono prendere a prestito a patto che spendano quei soldi in modo che producano dei ritorni economici. Se ciò non avviene presto o tardi si fallisce.