Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




BUENOS AIRES - L'agrobusiness spinge sempre più l'economia argentina. El viento de cola, il vento in poppa delle materie prime agricole, convince i grandi gruppi internazionali a investire nel subcontinente.
Fiat ha annunciato un investimento di 100 milioni di dollari in Argentina: CNH (Case and New Holland) é una delle società del gruppo attiva nella produzione di macchine agricole e movimento terra. Realizzerá uno stabilimento per la produzione locale di mietitrebbiatrici e trattori destinati al mercato latino-americano.

L'annuncio é stato dato in seguito a un incontro tra il chairman di Fiat Industrial, Sergio Marchionne, e il presidente argentino Cristina Fernández de Kirchner.

La realizzazione di nuove linee di produzione avverrá nello stabilimento di Fiat industrial di Cordoba, in Argentina. Il nuovo impianto si estenderà su una superficie totale di 78 mila metri quadri e darà origine a circa 600 posti di lavoro diretti e 1.500 per l'indotto. La produzione inizierà nel quarto trimestre del 2011.

Il piano di CNH prevede di produrre in questo nuovo impianto i modelli più potenti della propria gamma di mietitrebbiatrici, con la tecnologia più avanzata e la più alta produttività, nonché trattori specializzati per l'impiego in vigneti e frutteti, prodotti che attualmente non sono costruiti in america latina. i veicoli saranno equipaggiati con motori fabbricati in loco.

«L'Argentina diventerà un centro di eccellenza per la produzione di questa tipologia di veicoli in America Latina », ha dichiarato Sergio Marchionne. E poi ha aggiunto: «Questo investimento é fondamentale per la nostra strategia di crescita nell'area, mettendo a disposizione dei clienti latinoamericani, in modo più efficiente, un'offerta di prodotti che attualmente sono importati in questo mercato, oltre a fornire un contributo positivo per l'economia argentina».