Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Ogni azienda, ogni organizzazione, ha bisogno di comunicare, di farsi conoscere, di farsi apprezzare. Financial Polis sviluppa anche questo discorso: aiutarvi a farvi conoscere, a far conoscere il valore di ciò che fate.
Financial Polis si occupa anche di relazioni pubbliche e di uffici stampa. Il nostro lavoro e’ costruire per voi e con voi legami, rapporti costruttivi e positivi con i decisori, con gli amministratori, con il pubblico e con i giornalisti. Comunicare correttamente significa crescere;
lavorare insieme significa crescere insieme.

Per noi comunicare bene significa raggiungere gli obiettivi.
Oggi in tanti dicono di fare comunicazione, di occuparsi “di immagine”. La maggior parte di loro l’hanno studiata nelle migliori università d’Italia e nel mondo. Ma in troppi casi hanno avuto troppo da fare con le teorie per avere il tempo di sporcarsi le mani d’inchiostro. Noi invece credo in una comunicazione che sia ancora “artigianato”, impegno quotidiano, lavoro paziente.
In questi anni abbiamo costruito una rete di contatti, di conoscenze e rapporti, ma soprattutto abbiamo cercato di farci conoscere per il nostro lavoro, la nostra voglia di fare e di fare bene.

Per fare arrivare davvero i messaggi giusti, efficaci, occorre ricordarsi che “fare comunicazione” non significa fare un bel manifesto o scrivere delle belle parole. Ma riuscire a convincere.
Altro che “apparenza”, qui si tratta di far muovere le persone e di far accadere le cose.


Le relazioni pubbliche sono uno strumento straordinario, perché, insieme al vasto pubblico ed al consumatore finale, raggiunge e coinvolge i “decisori”, ossia i giornalisti, gli amministratori, i politici a livello locale, regionale e nazionale, gli imprenditori, insomma i cosiddetti ”stakeholder”. Ed ottiene da loro consenso, simpatia, stima, attenzione. Comunicare attraverso le relazioni pubbliche significa costruire dei rapporti “a due vie”, ossia far giungere i giusti messaggi al vostro pubblico, ma anche saper ascoltare, saper comprendere le aspettative. E poi significa “fare rete”, mettere in comune conoscenze e collaborazioni.
Se la pubblicità tradizionale serve a “farvi conoscere”, le relazioni pubbliche servono a farvi apprezzare, a costruire legami, rapporti, percorsi comuni. A migliorare la vostra “buona reputazione”.