Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Metodi ed esperienza nella formazione


COME FACCIAMO FORMAZIONE


Galileo Galilei scriveva: “Non puoi insegnare qualcosa a qualcuno, puoi aiutarlo a scoprirla dentro di sé”.


La metodologia Financial Polis non è rivolta a fornire modelli precostituiti, quanto a potenziare e liberare le proprie e specifiche competenze possedute.


Le metodologie di lavoro formativo sono concepite sulla base di queste premesse:


- il cambiamento ha bisogno di conoscere dove devo cambiare,


- il cambiamento avviene se sperimento i miei comportamenti,


- il cambiamento non riguarda solo ciò che penso, ma come effettivamente agisco.


Financial Polis ha messo a punto un modello – IL MODELLO 3S - basato sull’attivazione nelle persone delle diverse parti e risorse dell’individuo, alleate e coinvolte in traguardi di cambiamento, quelle:


- cognitive, ciò che so, quel che penso e come penso


- esperienziali, ciò che so fare e ho imparato ad agire


- emotive, ciò che sento e perché


- motivazionali, ciò che ha senso per me


I NOSTRI METODI PER OTTENERE APPRENDIMENTO E CAMBIAMENTO

Il modello tradizionale di apprendimento in aula, basato soprattutto sul coinvolgimento razionale e cognitivo, e dunque sull’apprendimento come trasferimento e acquisizione di sapere, si dimostra spesso insufficiente.


Le NOSTRE principali metodologie di formazione più innovative sono:


- Il laboratorio esperienziale

La metodologia del laboratorio si fonda sulla sperimentazione esperienziale, basata sul “qui e ora” di quel che si esplora. I partecipanti avvicinano in modo significativo aspetti profondi di sé, a cui sono legate le condizioni di applicazione delle proprie competenze più complesse.


- Il Teatro

Il Teatro rappresenta una straordinaria metafora, come pure una ricchissima arena di approcci e leve comportamentali, che si presta ad ospitare processi complessi di apprendimento. L’uso del Teatro, come ambiente di sviluppo, consente di realizzare uno spazio di espressione a tutto campo e di grande creatività, nel quale confluiscono elementi di confronto, di sfida, di apprendimento, di capacità di gestione della conflittualità, offrendo la possibilità di sperimentare se stessi e la propria relazione di efficacia con la realtà.


- L’orienteering

L’esperienza dell’orienteering (gara di orientamento), consente di esercitare e allenare le capacità di pensiero strategico, di gestione dell’incertezza e della sfida, di organizzazione delle risorse individuali e di gruppo, di coraggio esplorativo.

Le fasi dell’orienteering, impegnano: un prima, la preparazione; l’attuazione, con la prova in uno spazio da esplorare (città o natura); un dopo, con il bilancio di apprendimento.


- Il coaching

L’approccio di Financial Polis al coaching di sostegno individuale è, in sintesi, lo sforzo ad “aiutare le persone ad aiutarsi”. Attraverso una metodologia basata sul colloquio, individuale o di micro-gruppo, il coaching offre un supporto e un indirizzo nello sviluppo di consapevolezza di se stessi, nel potenziare comportamenti rilevanti e nel ridurre l’impatto dei propri limiti.


- Lean empowerment process

LEP, è la metodologia Financail Polis che combina e integra apprendimento e riduzione degli sprechi di efficienza nei processi. Attraverso un lavoro direttamente svolto negli uffici e nei reparti, con il personale operativo, la metodologia fissa traguardi effettivi di miglioramento dei processi e li realizza attraverso un percorso che produce nelle persone cambiamenti nell’efficienza e nelle modalità di applicare conoscenze e abilità.


- Le risorse simboliche e metaforiche

L’apprendimento efficace di competenze manageriali passa anche attraverso la capacità di utilizzare un pensiero che aiuta a muoversi dentro una visione plurale della realtà. Caratteristiche di un pensiero metaforico sono di: saper legare aspetti differenti della realtà attraverso nessi nuovi e innovativi; saper interpretare ciò che si fa attraverso percorsi non basati solo sull’esperienza, ma in grado di assegnare nuovi valori e nuovi significati. Il pensiero metaforico aiuta a disporre di uno sguardo protagonista e attivo nel costruire mappe di orientamento nella realtà.


- L’esperienza della diversità

Questa metodologia si basa sul valore dell’incontro con la diversità come mezzo e opportunità per riconoscere con più lucidità i propri modi d’essere e di agire. Il confronto con altri mondi e altre prospettive consente di riconoscere chi sono e quel che faccio. La metodologia Financial Polis costruisce nel percorso formativo un allenamento a guardare e incontrare la diversità, come opportunità per poter guardare se stessi in modo più accurato.
Vengono creati momenti di incontro con mondi differenti, nei quali sono guidati i partecipanti ad applicare chiavi di lettura e comprensione per poi ri-leggere se stessi.


- L’active learning

Spesso non basta l’esperienza d’aula per produrre apprendimento, è indispensabile preoccuparsi di come questa possa trovare applicazione effettiva nei processi e nei comportamenti affrontati nel lavoro quotidiano. La metodologia dell’active learing è finalizzata ad aiutare i partecipanti nell’attività di trasferimento e applicazione nel luogo di lavoro di quanto appreso.


- L’e-training

L’espansione della rete, la presenza in azienda di portali intranet, offrono l’opportunità di integrare, rafforzare e completare i processi formativi. L’esperienza di Financial Polis ha maturato metodologie di valorizzazione e uso delle leve a sostegno della formazione basate sulla rete e sullo scambio attraverso intranet e internet.


L’ambiente per l’apprendimento

Lo sviluppo e l’apprendimento non può rappresentare un costellazione di episodi isolati e frammentari, ma deve cercare di trasformarsi in un processo che rimanga sempre acceso e di supporto all’azienda. Financial Polis ha sviluppato un’esperienza nella creazione e nel sostegno alla realizzazione di “Ambienti” di sviluppo e knowledge sharing, basati sulla tecnologia web e intranet a disposizione dell’azienda.