Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




 

     Fisco: I nuovi modelli IVA 2011

 

 


 

 

Anche quest'anno il modello IVA si "sdoppia". Accanto a quello ordinario, è presente anche il modello IVA base che va

utilizzato da alcune categorie di contribuenti che non effettuano operazioni particolari o che non adottano regimi speciali.
Scopri le novità dei nuovi modelli IVA (approvati definitivamente con il provvedimento 17 gennaio 2011) da utilizzare per

le dichiarazioni relative all'anno d'imposta 2010.

Trovi articoli sullo stesso argomento in: Fisco » Modelli pagamento tasse

I nuovi modelli IVA (approvati definitivamente con il provvedimento 17 gennaio 2011) da utilizzare per le dichiarazioni

relative all’anno d’imposta 2010 (che si ricorda sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate) sono i seguenti:



• IVA 2011 ‘‘ordinario’’: si tratta del ‘‘classico’’ modello di dichiarazione IVA che va presentato, in via generale, sia dai

contribuenti tenuti alla presentazione di tale dichiarazione in via autonoma, sia dai contribuenti obbligati a comprendere

la dichiarazione annuale IVA nel modello UNICO 2011;

• IVA 2011 ‘‘base’’: a conferma della novità dello scorso anno, questo modello è una versione semplificata di quello

ordinario e può essere anch’esso utilizzato, in alternativa al predetto modello, dai contribuenti che non effettuano particolari

operazioni o che non si trovano nei regimi speciali di determinazione dell’imposta;

• IVA 74-bis 2011: riservato alle dichiarazioni di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa avvenute nell’anno 2011;


• IVA 26 LP: contiene il riepilogo delle liquidazioni periodiche effettuate dalle società partecipanti alla speciale procedura

di liquidazione dell’IVA di gruppo (art. 73 D.P.R. n. 633/1972).


Molte sono le novità contenute nella predetta modulistica, la maggior parte delle quali derivano dalle norme emanate in

materia negli ultimi mesi. In particolar modo, buona parte delle modifiche trae spunto dalla riforma della disciplina IVA

intracomunitaria, entrata in vigore a partire dal 1º gennaio 2010 (D.Lgs. 11 febbraio 2010, n. 18).
Di seguito, pertanto, si cercherà di evidenziare le principali novità dei predetti modelli rispetto a quelli dello scorso anno,

ponendo una particolare attenzione alle nuove e/o differenti modalità di compilazione da osservare per adempiere

correttamente agli obblighi dichiarativi di quest’anno.

 

Tavola n. 1 - Modalità e termini di presentazione

Modello Modalità Termini

IVA ‘‘ordinario’’

Telematica

Dichiarazione IVA presentata in via autonoma: dal 1º febbraio e il 30 settembre 2011;

dichiarazione IVA compresa in quella unificata: entro il 30 settembre 2011.

IVA ‘‘base’’

Telematica

Dichiarazione IVA presentata in via autonoma: dal 1º febbraio e il 30 settembre 2011;

dichiarazione IVA compresa in quella unificata: entro il 30 settembre 2011.

IVA 74-bis

Telematica

Presentazione da parte dei curatori o commissari liquidatori entro quattro

mesi dalla data della loro nomina

IVA 26/LP

Cartacea

Presentazione da parte della controllante all’agente della riscossione

competente in relazione al proprio domicilio fiscale entro

il 30 settembre 2011