Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Verso nuovi modelli organizzativi


Il rapido mutamento con cui le moderne organizzazioni si stanno confrontando, porta inevitabilmente a richiedere alle proprie risorse umane una maggior capacità d’iniziativa, di decisione e di problem solving.

In passato le aziende erano organizzate in modo rigidamente gerarchico e le competenze appartenevano soprattutto a figure di responsabilità ai vertici. L’esperienza professionale era l’unico aspetto di rilievo per un avanzamento di carriera.

Negli ultimi anni, la rivoluzione dell’economia globale, caratterizzata da una tecnologia in rapida trasformazione e da un forte aumento della competitività, ha determinato uno sconvolgimento del classico modello organizzativo. Per far fronte ai frequenti mutamenti e all’instabilità dell’ambiente economico è ora utile sostituire la lentezza tipica della struttura gerarchica accentratrice, con una forma organizzativa decentrata e basata su una più rilevante responsabilizzazione delle risorse.

Le modalità con cui i dipendenti possono crescere in azienda non sono più riconducibili solo all’esperienza professionale: emergeranno infatti solo le persone in grado di evidenziare caratteristiche di flessibilità, prontezza, creatività, intraprendenza e di adattabilità. E’ premiata non solo la capacità di svolgere correttamente le mansioni previste dal ruolo professionale, aspetto divenuto ormai insufficiente, quanto la condivisione degli obiettivi e dei valori aziendali. Le imprese puntano su requisiti caratteriali, su atteggiamenti e comportamenti, affidando sempre più spesso le valutazione delle proprie risorse umane a professionisti esterni, affinché impieghino metodi quantitativi e oggettivi sulla base dei quali formulare previsioni sulle potenzialità individuali.