Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Novità non di poco conto per i contribuenti, è contenuta nell'art. 31 del D.L. 78/2010  che entrerà in vigore dal prossimo 1 gennaio.

La norma preclude la possibilità di procedere a compensazioni dei crediti erariali nel caso in cui il contribuente abbia di contro debiti erariali iscritti a ruolo di ammontare superiore a 1.500 euro,per i quali sia scaduto il termine di pagamento.

Sono dunque due le condizioni ostative alla compensazione:
1) iscrizione a ruolo
2)scadenza del termine previsto per il pagamento( 60 gg. successivi).

 

In assenza di direttive esplicite in tal senso, il divieto  non dovrebbe trovare applicazione sui ruoli scaduti prima del 1°gennaio 2011. I

periodi a cavallo di anno, invece, dovrebbero rilevare come ostativi alla compensazione: per esempio nel caso di una cartella notificata nell’ultimo periodo (novembre, dicembre) i 60 gg. successivi utili per effettuare il pagamento risulteranno "pendenti" al 1° gennaio del prossimo anno.

Non è ancora chiaro se tra i debiti earaiali siano da comprendersi anche quelli nei confronti di Enti Previdenziali.

Rimane invece possibile la detrazione imposta da imposta.