Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




LE PROCEDURE CONCORSUALI

 

Ristrutturare l’azienda e ridarle sviluppo

 

Una interessante opportunità per imprenditori e professionisti

 

Ecco una breve descrizione dell’importanza rivestita dalle procedure concorsuali nell’ordinamento giuridico italiano, e soprattutto dello straordinario apporto che questi strumenti sono in grado di esprimere a vantaggio del tessuto imprenditoriale.

 

La Legge Fallimentare (LF) del 1946 è stata profondamente rinnovata da varie norme ed in ultimo (e soprattutto) dal Decreto 168 del 12 settembre 2007. Tale norma ha letteralmente riformato la disciplina giuridica in materia trasformando una legge volta a condurre progressivamente le imprese in stato di insolvenza alla loro estinzione totale in una norma volta alla continuità aziendale .

 

In estrema sintesi, l’attuale normativa ha come obiettivo:

1) salvaguardare il buono dell’azienda;

2) salvaguardare i posti di lavoro;

3) tutelare i privilegi;

4) sostenere l‘imprenditore.

 

Oggi finalmente esiste una concreta e reale possibilità di salvare aziende che prima era troppo complicato salvare e che, quindi, erano spesso abbandonate al loro destino, creando al contempo interessanti e significative opportunità per manager con grandi competenze professionali.


L’intera legge è fortemente orientata alla creazione di un contesto favorevole al recupero dell’impresa in difficoltà e al mantenimento della sua continuità, considerando come estrema ratio l’ipotesi di chiusura: non è infatti casuale che essa sia stata introdotta nell’ambito del cosiddetto decreto sulla competitività, per ridare fiato soprattutto al comparto delle PMI.

 

Alcuni punti, in particolare, contribuiscono a creare un contesto facilitante:

 

la revisione della famigerata revocatoria fallimentare:

in passato imprese salvabili attraverso normali operazioni di disinvestimento non lo sono state per il rischio di revocatoria cui andavano incontro amministratori, banche creditrici e controparti acquirenti, così come il ricorso a servizi professionali indispensabili nell’ottica di una sana gestione veniva di fatto precluso per il rifiuto del possibile fornitore di accettare detto rischio. Oggi invece non sono più revocabili "i pagamenti di beni e servizi effettuati nell’esercizio dell’attività di impresa nei termini d’uso". Il manager, impegnato in progetti di risanamento e di rilancio, potrà quindi operare senza essere distratto da tematiche con la gestione vera e propria poco o nulla hanno a che fare.

 

l’allargamento dei confini del concordato stragiudiziale:

(abolizione del requisito di meritevolezza, possibilità di consenso "maggioritario" dei creditori), i cui limiti impedivano di fatto la definizione di accordi importanti per l’azienda per timori di revocatoria o di bancarotta preferenziale. Diventa oggi possibile elaborare un piano di risanamento finanziario, senza rischio di revocatoria, in caso di fallimento, per le azioni poste in essere la snellezza procedurale consentita dal cosiddetto accordo di ristrutturazione (art. 182), che prevede l’omologa con l’accordo del 60% dei creditori .

 

la riduzione dei tempi dell’intera procedura:

in passato le lungaggini della burocrazia finivano di fatto per scoraggiare l’eventuale intervento di terzi in operazioni di recupero la salvaguardia, in caso di fallimento, del contratto di affitto di azienda definito nell’ambito di accordi stragiudiziali.

 

la restituzione al turnaround manager

di tutte le leve di gestione di un programma di risanamento, incluse operazioni straordinarie precedentemente a rischio di illiceità nel caso di fallimento.

Di non poco conto le ricadute:

in primis, la salvaguardia di diverse categorie di stakeholder (dipendenti, fornitori, sistema bancario, lo Stato stesso in quanto percettore di imposte); la rivalutazione dei "normali" criteri di efficienza ed efficacia gestionale, prima sacrificati in nome della conformità a principi di legge (si pensi all’applicazione rigida e incondizionata della par condicio tra i creditori); il diverso approccio di molti operatori, non più di rifiuto a priori, ma di tipo proattivo.

Partendo da queste premesse, il mercato si aprirà e cambierà strutturalmente.

 

Una azienda target mostra un indebitamento crescente e fatturati decrescenti. Spesso, poi, sono aziende che faticano a far fronte ai pagamenti verso i fornitori in genere e/o verso lo stato. Per poter accedere allo strumento delle procedure concorsuali l’azienda deve avere un indebitamento complessivo minimo di 5 milioni di euro .

 

Questa nuova forma giuridica può essere una grande opportunità per imprenditori, dottori commercialisti e consulenti in genere.

 

---------------------------------------------------------------------------------

 

Limitazione di responsabilità e condizioni di utilizzo

Le informazioni finanziarie presentate da Financial Polis  sono reperite con l' innovativa tecnologia WIKI. Non devono essere utilizzate per scopi fraudolenti. Per ottenere informazioni più dettagliate contattare il Fondatore Ing. Fabio Sipolino.

Condizioni di utilizzo

L'uso di questo sito web implica l'accettazione dei termini e delle condizioni sottoindicati.

Nonostante Financial Polis  ponga ogni cura per assicurare che il materiale, le informazioni e i dati (sotto indicati come “Materiale”) forniti su questo sito (definito come 'Sito Web') siano accurate e aggiornate, occorre sottolineare che il Materiale viene fornito ”tal quale” e senza garanzie di alcun tipo, né esplicite, né implicite o di tipo istituzionale, né legate a titoli o diritti di terzi.

Financial Polis si riserva il diritto, a sua totale discrezione, di aggiungere, modificare o rimuovere Materiale senza preavviso.

Il Materiale è realizzato solo a scopo di fornire informazioni generali e Financial Polis  non si assume alcuna responsabilità per le informazioni contenute nel Sito Web e declina ogni responsabilità riguardo alle informazioni fornite. Coloro che decidono di accedere al Sito Web (di seguito indicati come “Utenti”) si assumono tutti i rischi connessi all'impiego del medesimo ed esonerano Financial Polis, i suoi dirigenti, delegati ed impiegati da ogni responsabilità per eventuali danni, mancanze, perdite, costi e spese, comprese eventuali spese legali, derivanti o correlati all'uso delle informazioni, servizi o prodotti offerti e/o presentati su questo Sito Web.

Financial Polis  non fornisce alcuna garanzia che il Materiale sia privo di infezioni da parte di virus, o altre contaminazioni informatiche, o che i dati o le informazioni siano creati e strutturati in file privi di errori tecnici. Il download di qualsiasi Materiale è a totale rischio dell'Utente e l'Utente sarà il solo responsabile per ogni danno, perdita o problema, sia subito dall'Utente stesso sia causato in conseguenza ad azioni dell'Utente connesse al download e/o all'uso di qualsiasi Materiale presente sul sito di Financial Polis, o su ogni sito esterno connesso a Financial Polis. Financial Polis non è responsabile per nessun contenuto presente su ogni altro sito web accessibile tramite il Sito Web di Financial Polis, né sponsorizza o fornisce alcuna garanzia per i prodotti o i servizi forniti da terzi, né quando questi siano presenti sul Sito Web di Financial Polis sotto forma di informazioni, materiale o contenuto inclusi nel Sito Web stesso, né quando vengano indicati come riferimento né quando siano raggiungibili dal Sito Web mediante link ipertestuali.

Nel caso il Sito Web di Financial Polis  dovesse contenere dei forum in linea, o altri strumenti per l'invio di messaggi o comunicazioni, Financial Polis  non potrà essere ritenuto responsabile per il contenuto o la qualità dei contributi forniti dagli utenti di internet, inclusi quelli forniti dagli utenti denominati “Moderatori del Forum”. Le opinioni espresse dagli Utenti non rifletteranno necessariamente le opinioni di Financial Polis. Financial Polis sottolinea che i forum in linea, e gli altri strumenti per l'invio di messaggi non possano in alcun modo sostituire la consulenza individuale, o la consultazione di un professionista.

Se il sito Web di Financial Polis dovesse contenere forum online, o altri strumenti per l'invio di messaggi o comunicazioni, l'utente non dovrebbe:

  • Diffamare, insultare, molestare, adescare, minacciare o violare in altro modo i diritti legali di altre persone;
  • Pubblicare, spedire,distribuire o diffondere materiale diffamante, contraffatto, osceno, indecente o contro la legge;
  • Caricare sul sito o allegare file che contengano software o altro materiale protetto dalle leggi sulla proprietà intellettuale, a meno che l'Utente possegga o controlli i diritti ad esso connessi o abbia ricevuto tutti i permessi necessari;
  • Caricare sul sito o allegare file contenenti virus, file danneggiati o altro software o programma che possa danneggiare altri computer.
  • Caricare sul sito, inviare via e-mail, trasmettere o rendere disponibile materiale pubblicitario non richiesto relativo a beni o servizi, condurre o inviare questionari, concorsi , mail spazzatura o messaggi tipo “catena di S. Antonio; etc.
  • Promuovere prodotti commerciali, medici, servizi assistenziali da cui a scopo di lucro o da cui derivino benefici economici personali o per società a fini di lucro.

 

L'utente, in particolare, è consapevole e concorda sul fatto che Financial Polis non sia responsabile per qualsiasi condotta degli altri utenti, ad includere, ma non solo, i tipi di comportamento sopra citati.

L'host server del sito web è situato in Francia, e la legislazione relativa ai siti web da applicarsi è esclusivamente quella francese.

Questa limitazione di responsabilità non è intesa a escludere la responsabilità di Financial Polis nel caso di violazione di leggi nazionali né a escludere la relativa responsabilità per le questioni che non possono essere escluse secondo quella legge.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

THIS WEB SITE IS FOR INFORMATIONAL USE ONLY, NOTHING ON THIS WEB SITE IS PRESENTED AS AN OFFER TO SELL OR A SOLICITATION OF AN OFFER TO BUY AN INTEREST IN ANY INVESTMENT FUND OR FOR THE PROVISION OF ANY INVESTMENT MANAGEMENT OR ADVISORY SERVICES.

Nothing in this site constitutes an offer or solicitation to invest in securities of any kind nor does it constitute any investment advice.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Sistema Financial Polis, di cui Ing. Fabio Sipolino è l'unico Fondatore, è basato sulla rivoluzionaria filosofia WIKI. Qualunque informazione riportata che non fosse in regola con la NORMATIVA VIGENTE sarà rimossa o riformulata.

Qualunque PROSUMER che notasse un' anomalia in contraddizione con la NORMATIVA VIGENTE dovrà doverosamente avvertire l' unico Fondatore e Detentore del Marchio Financial Polis:  Ing. Fabio Sipolino

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------