Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Secondo uno studio condotto dalla Mps, la concorrenza cinese in alcuni settori  è particolarmente forte a causa delle caratteristiche intrinseche di tali comparti.

E' risaputo che l'Italia da sempre esporta beni di settori a basso contenuto tecnologico (tessile e abbigliamento) dove la concorrenza cinese si fa sentire fortemente, è interessante notare, tuttavia, che anche in settori a più elevato contenuto tecnologico (l'automobilistico ed il chimico) si registrano segnali di sofferenza. 

Secondo lo studio, condotto dalla Banca Senese, le ragioni sarebbero da ricercare nella scarsa capacità di attrarre investimenti diretti dall'estero, ma anche nei forti ritardi nell'attuazione dei contratti e nella pressione fiscale per le imprese, molto più elevata rispetto ai principali competitors il 68% dei profitti prima delle imposte, contro il 44,5% della media europea). Pesa sul dato un'eccessiva tassazione del lavoro che copre il 43% dell'incidenza totale.