Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




L’Agenzia delle entrate fornisce dei chiarimenti in merito all’opzione esercitabili dai soggetti che adottano i principi contabili internazionali per il cd. “riallineamento” dei valori contabili e fiscali, con particolare riguardo alle ipotesi di conferimento di azienda.

In sostanza, tra i valori fiscali trasferiti dalla conferente alla conferitaria non è compreso il valore dell’avviamento, il quale resta in capo alla prima anche se contabilmente è stornato per rilevare la partecipazione ricevuta e la corrispondente plusvalenza sulla base dei valori di perizia;

  1. l’operazione di conferimento che determina lo storno contabile dell’avviamento è di natura fiscalmente neutrale e, come tale, non può costituire una ipotesi di realizzo di plusvalenze e minusvalenze in capo al soggetto conferente;
  2. in virtù del principio di neutralità il soggetto conferente deve conservare, in relazione all’asset avviamento, il medesimo regime fiscale di deduzione applicabile ante conferimento;
  3. pertanto, la conferente attribuirà alla partecipazione un costo fiscale pari a quello dei beni conferiti diversi dall’avviamento e potrà proseguire nel processo di ammortamento fiscale di quest’ultimo valore.