Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




 

 


PPP (Private Placement Program), piani d’investimento farlocchi

di

Dr. Lucio Sgarabotto

Analista Finanziario indipendente NAFOP

 

 

Da qualche tempo a questa parte ricevo frequentemente richieste di chiarimenti sui Programmi di collocamento privato (Private Placement Program o PPP). Sembra sia diventata una moda. Purtroppo in tempi di crisi queste sono le mode che si diffondono. Infatti, dietro ai PPP spesso si nascondono truffe note come “schema di Ponzi”. Ponzi, vissuto a cavallo tra l’800 e il ‘900, era un immigrato italiano negli Stati Uniti divenuto famoso per una frode che aveva il seguente schema: 1) promessa di rendimenti elevati senza rischi in poco tempo; 2) ottenimento effettivo di tali risultati nei tempi previsti; 3) incremento delle somme investite da parte del cliente iniziale e di altri clienti invogliati dal diffondersi delle voci; 4) pagamento dei rendimenti permesso dalle nuove sottoscrizioni; 5) interruzione dello schema quando le richieste di riscatto diventano superiori agli incassi, lasciando gli ultimi clienti con le tasche vuote.

I PPP che garantiscono rendimenti elevati senza rischi solitamente funzionano in tal maniera.

A fronte di un deposito, ma anche di beni reali (oro o immobili, per esempio), che fornisce la garanzia il gestore di PPP può operare su varie attività finanziarie. Le più frequentemente usuate sono le MTN (Medium Term Note), strumenti di debito emessi generalmente da banche, sulla cui emissione il PPP incassa una commissione o conosce già un acquirente a cui rivenderli ad un prezzo più elevato di quello d’acquisto. Partecipando con frequenza a queste emissioni e incassando le relative provvigioni ecco generati i profitti elevati. Almeno questa è la spiegazione fornita.

I nomi di questi programmi sono i più svariati e quasi sempre in inglese: “Prime Bank Investment Programs”, “Debenture Programs”, “Guarantees, High Yield Trading Programs”, “Medium Term Note Trading”, “Standby Letter of Credit Trading Programs”, “Roll Programme’s”, ecc.

Per rendere l’operazione attraente i rendimenti promessi sono elevatissimi, naturalmente senza rischio, e, per rinforzare l’idea dell’investimento esclusivo, si sostiene che l’accesso è riservato e che il programma è autorizzato dalla Federal Reserve, o dal Fondo Monetario Internazionale, o dalle Nazioni Unite e così via. Per rendere più credibile l’operazione si asserisce spesso che, data la cospicuità dei guadagni, la stessa Istituzione autorizzatrice impone che una parte dei profitti venga accantonata in un conto speciale per la guerra contro il terrorismo, l’HIV o qualche altra forma di lotta altamente morale. Anche gli importi per entrare nel Programma sono elevati, ma se non si ha l’intera cifra a disposizione è possibile comunque aderire al programma in un pool di investitori i cui fondi saranno impiegati in tutta sicurezza rimanendo nel proprio deposito.

Succede poi si venga informati che il programma è al momento esaurito, ma che, per evitare delusioni e ritardi, si potrebbe permettere al gestore di utilizzare direttamente il deposito, magari tramite delega. Accettata questa condizione il programma può partire. I rendimenti saranno inizialmente elevati e pagati con puntualità e l’investitore inconsciamente diffonderà la truffa parlando in giro degli ottimi risultati ottenuti e coinvolgendo così altre persone.

Ad un certo punto, inaspettatamente, i pagamenti verranno bloccati o subiranno ritardi. Dal gestore verranno accampate le più svariate scuse per giustificare la mancata corresponsione degli interessi: un errore della banca, un codice errato, questo mese gli utili sono stati reinvestiti, il trader si trova in missione all’estero o è stato mandato a far la guerra in Iraq. Questo è l’inizio della fine. O solo la fine.

Fornisco di seguito un elenco di parole o frasi spesso usate in questi raggiri e che dovrebbero allertare:

Humanitarian ProjectsEuropean Banking WeekEuropean Banking YearFacilitatorHigh Yield Investment ProgramCommitment HoldersPrime BanksTop Five, Ten or Twenty World BanksBank Debenture Trading ProgramsSecret Trading ProgramNon-Circumvent AgreementsNon-Disclosure AgreementsGood, Clean, Clear and of Non-Criminal Origin FundsTreasury ApprovedFed ApprovedRoll ProgrammeCompliance OfficerLondon Short FormLondon Short Form Letter of CreditProof of Fund or POFNon-Depletion AccountThe Program Grew out of the Marshall Plan or Bretton Woods Agreement

Sarebbe interessante che chi ha avuto approcci per la sottoscrizione di Private Placement Program riportasse comunicasse sia le modalità di contatto sia le società che li promuovono per verificare se i nominativi coinvolti hanno connessioni con altre truffe o frodi.

Delibera Consob n.17634 relativa ad un programma PPP

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per circa cento anni le maggiori banche hanno comprato e venduto tra di loro obbligazioni di debito (the Debentures) a breve e medio termine. Storicamente, quando le banche europee hanno avuto temporanea liquidità proveniente da investimenti, hanno comperato Debentures e guadagnato un profitto dagli interessi. Allo stesso modo, quando esse hanno avuto bisogno di liquidità, hanno venduto le loro Debentures. Questa compravendita utilizza o fornisce liquidità allo stesso modo in cui le banche americane comprano e vendono fondi della Federal Reserve attraverso il sistema bancario della Federal Reserve (FED).
Le quattro principali famiglie bancarie europee hanno sempre amministrato e controllato con cura il trading delle Debentures. Ogni famiglia opera una "Cutting House" che prepara Debentures per investimento come se fosse una banca. Dal momento che le Debentures sono emesse da forti ed affidabili istituzioni finanziarie, sono considerate investimenti molto sicuri e attraenti nel breve periodo. In tempi recenti, per ragioni sopra discusse, un gran numero di Debetures è stato venduto scontato ad investitori, principalmente attraverso mandatari che operano sotto contratto con le Cutting Houses per l'emissione delle Debentures.
Con il miglioramento delle comunicazioni, lo scambio delle Debentures è stato completato con procedura "da banca a banca" a mezzo di "Trasmissioni Telex Protette". La banca acquirente promette di pagare per la Debenture e la banca venditrice promette di consegnare la sua Debenture usando codici bancari che autenticano ogni ordine bancario e che sono conosciuti come Key Tested Telex (KTT). Con l'avvento del KTT, Debentures originali non vengono più fisicamente "tagliati" specialmente nel trading da banca a banca per soddisfare le richieste di liquidità. In altre circostanze l'originale è emesso come nel caso di una Guarantee/Debenture che deve essere usata a garanzia di una linea di credito per il trading.
Un Trader può anche usare deposito in contanti, come nel caso del programma specifico discusso in questo documento, per stabilire una linea di credito che permetta di utilizzare più volte l'ammontare del contante in deposito. L'utilizzazione di questa linea di credito per acquistare, vendere, ricoprire la linea di credito e pagare profitti è chiamata "Trading", che, attualmente, non è tanto la semplice transazione di compravendita, molte volte con profitti che devono essere reimmessi nell'attività per incrementare il rendimento totale. Oggi le compravendite sono eseguite alla velocità della luce in transazioni elettroniche a "libro chiuso", dove il termine libro chiuso si riferisce al fatto che quando il Trader spilla una linea di credito per acquistare una Debenture, egli ha sempre un compratore pronto per acquistare quello strumento. La linea di credito può essere usata solo per uno scopo: quello di acquistare una Debenture per il tempo di rivenderla. Questa è la ragione per cui il creditore del Trader si fida ad aprire una linea di credito significativamente molto maggiore dello strumento di credito o del deposito in contanti. La sua banca sa che la linea di credito che gli hanno garantito non può essere utilizzata fino a che non viene raggiunta la prova che i suddetti strumenti bancari siano stati pre-venduti. Questa procedura ha luogo attraverso DTC (Depository Trust Corporation).
Il D.T.C. è il meccanismo che verifica che l'istituzione, che gestisce il programma (Trader/Program Facilitator), abbia i fondi per acquistare gli strumenti dalla Cutting House Mandante. DTC verifica, inoltre, che il compratore finale delle Debenture abbia i soldi richiesti per riacquistare.
I soldi richiesti sia al Trader che al compratore appaiono sullo schermo di D.T.C. e la transazione si muove verso il "closed book".
Vari compratori finali trovano le Debenture molto attraenti, perché hanno un tasso di interesse, relativamente alto se paragonati ad altri strumenti quali il T-Bill, ed inoltre sono acquistate con lo sconto. Le Debentures sono solo di prima emissione, quando i fondi sono forniti da un compratore finale nel mercato secondario. Fondi mutualistici, Società di intermediazione finanziaria, Fondi pensione e Fondi fiduciari hanno un tremendo appetito verso il mercato primario, ma non possono acquistare fino a che gli strumenti non siano registrati (n° di registrazione, CUSIP, termine di emissione, tasso di interesse, etc.).
E' responsabilità fiduciaria degli specialisti a reddito fisso dei fondi mutualistici, delle società di intermediazione mobiliare e delle banche, che abitualmente gestiscono in portafoglio questi strumenti, proteggere sempre il capitale dei loro investitori e, quindi, non possono acquistare valori che ancora non esistono.
Le banche delle transazioni ed i loro mandatari (i Traders) non possono scambiare strumenti con i loro fondi propri, ma possono intraprendere transazioni per clienti delle banche e quindi ottenerne pagamento per i servizi prestati.
Nel programma, qui discusso, il Trader usa solo l'evidenza del contante in deposito dell'investitore, bloccato nel conto commerciale proprio dell'investitore stesso nella banca designata, per avere una linea di credito sostanzialmente maggiore del deposito attuale. Il Trader, quindi, utilizza quella linea di credito per acquistare e vendere le Debenture nel modo sopra descritto.

NOTA STORICA

Alla fine della seconda guerra mondiale, il trade di Debenture assunse nuovi significati. Per ricostruire l'Europa, gli Stati Uniti fornirono sostanziali aiuti finanziari. Per evitare che una gran quantità di dollari americani circolasse senza controllo e distruggesse la stabilità stessa del dollaro, fu perfezionata una serie di accordi tra le banche europee, accordi che divennero noti come Convenzione di Bretton Wood.
Quale parte di questo accordo, la Federal Reserve ha accordi con le banche centrali che prevedono che le banche emettano Debenture, che raccolgono enormi quantità di dollari, denominate "pareggio bancario". Siccome la FED vuole raccogliere dollari in circolazione al di fuori del territorio degli Stati Uniti, piuttosto che ridurre l'offerta di moneta in questo Paese, nega qualsiasi conoscenza circa questo trading di Debentures.
Secondo l'accordo, le banche europee trattengono una parte dei dollari raccolti dalla vendita delle Debentures, ma ne trasferiscono la maggior parte nei conti della FED. A maturità di ogni Debenture la FED trasferisce il montante sotto il controllo della banca europea per il riscatto dei fondi della Debenture. Pertanto, vi è una continuità di nuove Debentures che vengono emesse per la raccolta di dollari emessi sia per il riscatto che per la compensazione del deficit della bilancia dei pagamenti statunitense. Questa è il motivo più verosimilmente irresistibile per il quale la FED nega qualsiasi conoscenza di queste attività.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Limitazione di responsabilità e condizioni di utilizzo

Le informazioni finanziarie presentate da Financial Polis  sono reperite con l' innovativa tecnologia WIKI. Non devono essere utilizzate per scopi fraudolenti. Per ottenere informazioni più dettagliate contattare il Fondatore Ing. Fabio Sipolino.

Condizioni di utilizzo

L'uso di questo sito web implica l'accettazione dei termini e delle condizioni sottoindicati.

Nonostante Financial Polis  ponga ogni cura per assicurare che il materiale, le informazioni e i dati (sotto indicati come “Materiale”) forniti su questo sito (definito come 'Sito Web') siano accurate e aggiornate, occorre sottolineare che il Materiale viene fornito ”tal quale” e senza garanzie di alcun tipo, né esplicite, né implicite o di tipo istituzionale, né legate a titoli o diritti di terzi.

Financial Polis si riserva il diritto, a sua totale discrezione, di aggiungere, modificare o rimuovere Materiale senza preavviso.

Il Materiale è realizzato solo a scopo di fornire informazioni generali e Financial Polis  non si assume alcuna responsabilità per le informazioni contenute nel Sito Web e declina ogni responsabilità riguardo alle informazioni fornite. Coloro che decidono di accedere al Sito Web (di seguito indicati come “Utenti”) si assumono tutti i rischi connessi all'impiego del medesimo ed esonerano Financial Polis, i suoi dirigenti, delegati ed impiegati da ogni responsabilità per eventuali danni, mancanze, perdite, costi e spese, comprese eventuali spese legali, derivanti o correlati all'uso delle informazioni, servizi o prodotti offerti e/o presentati su questo Sito Web.

Financial Polis  non fornisce alcuna garanzia che il Materiale sia privo di infezioni da parte di virus, o altre contaminazioni informatiche, o che i dati o le informazioni siano creati e strutturati in file privi di errori tecnici. Il download di qualsiasi Materiale è a totale rischio dell'Utente e l'Utente sarà il solo responsabile per ogni danno, perdita o problema, sia subito dall'Utente stesso sia causato in conseguenza ad azioni dell'Utente connesse al download e/o all'uso di qualsiasi Materiale presente sul sito di Financial Polis, o su ogni sito esterno connesso a Financial Polis. Financial Polis non è responsabile per nessun contenuto presente su ogni altro sito web accessibile tramite il Sito Web di Financial Polis, né sponsorizza o fornisce alcuna garanzia per i prodotti o i servizi forniti da terzi, né quando questi siano presenti sul Sito Web di Financial Polis sotto forma di informazioni, materiale o contenuto inclusi nel Sito Web stesso, né quando vengano indicati come riferimento né quando siano raggiungibili dal Sito Web mediante link ipertestuali.

Nel caso il Sito Web di Financial Polis  dovesse contenere dei forum in linea, o altri strumenti per l'invio di messaggi o comunicazioni, Financial Polis  non potrà essere ritenuto responsabile per il contenuto o la qualità dei contributi forniti dagli utenti di internet, inclusi quelli forniti dagli utenti denominati “Moderatori del Forum”. Le opinioni espresse dagli Utenti non rifletteranno necessariamente le opinioni di Financial Polis. Financial Polis sottolinea che i forum in linea, e gli altri strumenti per l'invio di messaggi non possano in alcun modo sostituire la consulenza individuale, o la consultazione di un professionista.

Se il sito Web di Financial Polis  dovesse contenere forum online, o altri strumenti per l'invio di messaggi o comunicazioni, l'utente non dovrebbe:

  • Diffamare, insultare, molestare, adescare, minacciare o violare in altro modo i diritti legali di altre persone;
  • Pubblicare, spedire,distribuire o diffondere materiale diffamante, contraffatto, osceno, indecente o contro la legge;
  • Caricare sul sito o allegare file che contengano software o altro materiale protetto dalle leggi sulla proprietà intellettuale, a meno che l'Utente possegga o controlli i diritti ad esso connessi o abbia ricevuto tutti i permessi necessari;
  • Caricare sul sito o allegare file contenenti virus, file danneggiati o altro software o programma che possa danneggiare altri computer.
  • Caricare sul sito, inviare via e-mail, trasmettere o rendere disponibile materiale pubblicitario non richiesto relativo a beni o servizi, condurre o inviare questionari, concorsi , mail spazzatura o messaggi tipo “catena di S. Antonio; etc.
  • Promuovere prodotti commerciali, medici, servizi assistenziali da cui a scopo di lucro o da cui derivino benefici economici personali o per società a fini di lucro.

 

L'utente, in particolare, è consapevole e concorda sul fatto che Financial Polis non sia responsabile per qualsiasi condotta degli altri utenti, ad includere, ma non solo, i tipi di comportamento sopra citati.

L'host server del sito web è situato in Francia, e la legislazione relativa ai siti web da applicarsi è esclusivamente quella francese.

Questa limitazione di responsabilità non è intesa a escludere la responsabilità di Financial Polis nel caso di violazione di leggi nazionali né a escludere la relativa responsabilità per le questioni che non possono essere escluse secondo quella legge.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

THIS WEB SITE IS FOR INFORMATIONAL USE ONLY, NOTHING ON THIS WEB SITE IS PRESENTED AS AN OFFER TO SELL OR A SOLICITATION OF AN OFFER TO BUY AN INTEREST IN ANY INVESTMENT FUND OR FOR THE PROVISION OF ANY INVESTMENT MANAGEMENT OR ADVISORY SERVICES.

Nothing in this site constitutes an offer or solicitation to invest in securities of any kind nor does it constitute any investment advice.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Sistema Financial Polis, di cui Ing. Fabio Sipolino è l'unico Fondatore, è basato sulla rivoluzionaria filosofia WIKI. Qualunque informazione riportata che non fosse in regola con la NORMATIVA VIGENTE sarà rimossa o riformulata.

Qualunque PROSUMER che notasse un' anomalia in contraddizione con la NORMATIVA VIGENTE dovrà doverosamente avvertire l' unico Fondatore e Detentore del Marchio Financial Polis:  Ing. Fabio Sipolino

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------