Financial Polis

  Expand All  |  Contact All

 




Il Confidi è un consorzio di garanzia collettiva dei fidi che svolge attività di prestazione di garanzie per agevolare le imprese nell’accesso ai finanziamenti, a breve medio e lungo termine, destinati allo sviluppo delle attività economiche e produttive.



Origini

I confidi nascono come espressione delle Associazioni di Categoria nei comparti dell’Industria, del Commercio, dell’Artigianato e dell’Agricoltura, basandosi su principi di mutualità e solidarietà. I primi consorzi, o cooperative di garanzia, furono costituiti già nel 1956 per facilitare l’accesso al credito alle piccole imprese. I confidi erano maggiormente diffusi nel comparto artigiano. Oggi sono operativi in Italia anche confidi che sono espressione di grandi gruppi bancari e di soggetti privati.
Attività del confidi

Spesso le aziende hanno bisogno di supplire alla mancanza di una propria cultura finanziaria avvalendosi di un supporto che fornisca assistenza specialistica ed articolata. I confidi s’inseriscono professionalmente in questo contesto, poiché possiedono le competenze di cui necessitano gli imprenditori. Alle aziende i confidi offrono:

    * ampliamento delle capacità di credito
    * riduzione del costo del denaro
    * trasparenza e certezza delle condizioni
    * consulenza finanziaria e di orientamento

I confidi e le banche
Le banche delineano i modelli di rating basandosi su moduli statistici e andamentali; i confidi sono in grado di fornire un prezioso parametro qualitativo, grazie alla conoscenza dell’impresa, che consente valutazioni più efficienti sulla sostenibilità finanziaria dell’investimento.



I confidi riescono a valutare le prospettive di sviluppo territoriali e di settore e ad ottenere una serie di informazioni sull’azienda e sulla sua reputazione, in virtù del rapporto di fiducia che normalmente s’instaura tra confidi ed associato. I confidi svolgono, quindi, una funzione di ponte tra le imprese e gli intermediari bancari. Per gli intermediari bancari si concretano una serie di vantaggi:


    * miglioramento della valutazione del merito creditizio dell’impresa
    * riduzione del rischio finanziario
    * reperimento di clientela selezionata

Dal 1 gennaio 2008, data di entrata in vigore del Nuovo Accordo sul Capitale Basilea II, il ruolo svolto dai confidi diventerà cruciale per assicurare una corretta classificazione dei clienti in base al grado di rischiosità e quindi del merito creditizio.

La Banca dItalia ha emanato la normativa secondaria che obbligherà i confidi più importanti (che rispettano determinati requisiti patrimoniali e di volume di attività finanziaria)a divenire intermediari finanziari ex art. 107 del T.U.B. , vigilati dalla Banca d’Italia stessa: conseguenza fondamentale per lintero sistema bancario sarà il minor assorbimento del patrimonio di vigilanza delle banche stesse con indubbi vantaggi per le imprese garantite.
Le garanzie del confidi

Garanzia a prima richiesta: Il Confidi risponde delle obbligazioni assunte (garanzie rilasciate) con tutto il suo patrimonio, e, al verificarsi del default dellazienda, viene escusso a semplice richiesta della Banca garantita.


Garanzia Sussidiaria: Il concetto della garanzia mutualistica si è evoluto negli anni. Il confidi facilita l’accesso al credito attraverso i Fondi Consortili, costituiti sia attraverso risorse pubbliche sia attraverso i contributi degli imprenditori associati. Con i Fondi Consortili il confidi, in virtù di specifiche convenzioni, istituisce presso gli intermediari bancari dei Fondi di Garanzia, che fungono da leva per la erogazione di credito, secondo un moltiplicatore riconosciuto in base alla rischiosità del confidi stesso.



Il moltiplicatore può variare da uno a trenta. Normalmente al confidi viene assegnato un plafond di utilizzo. Sui finanziamenti erogati dalla banca, in caso di insolvenza, il Fondo assume una percentuale di rischio compresa tra il 5% e il 100%, secondo la tipologia del finanziamento e la sua destinazione. In caso di default dell’impresa, la garanzia è accantonata dalla banca e definitivamente incassata dopo aver escusso, in via prioritaria, il debitore principale ed i suoi eventuali fideiussori. La banca convenzionata ha il diritto di accedere al Fondo del confidi, in via sussidiaria, per la quota di garanzia prevista negli accordi .
Co-garanzia e contro-garanzia

Il confidi può condividere il rischio con altri confidi di secondo livello, attraverso la co-garanzia, o garantire la propria esposizione con la contro-garanzia. L’attività di co-garanzia, così come quella di contro-garanzia, è realizzata attraverso consorzi di secondo grado, normalmente a livello regionale, o attraverso risorse destinate dal FEI (Fondo Europeo degli Investimenti), dallo Stato e dalle Regioni a migliorare il posizionamento del rischio dei confidi.
Presenza dei confidi sul territorio

I confidi sono principalmente diffusi in Italia; in Europa ed in altri paesi il fenomeno è principalmente rappresentato dalle società di garanzia reciproca. In Italia, nel 2005, esistevano 916 confidi nei vari comparti (si sono drasticamente ridotti nellultimo periodo); la distribuzione dei confidi è variegata e proporzionale alla presenza delle imprese, oltre che ad essere legata ai diversi assetti regionali, alle politiche associative e ai rapporti socio-politici del territorio. Il processo di aggregazione e fusione dei confidi ha ridimensionato il numero dei consorzi di garanzia collettiva in base alle nuove normative sui requisiti patrimoniali. Generalmente si può affermare che nel Nord i confidi sono raggruppati in organismi perlopiù unitari, regionali o provinciali; nel Mezzogiorno, invece, si registra la presenza di organismi prevalentemente autonomi. Nell’Italia centrale, ed in particolar modo nel Lazio, la situazione è ancora in evoluzione: esistono 88 confidi , iscritti nell’apposito elenco degli intermediari finanziari; di questi diversi hanno dato luogo a fusioni con strutture minori. Nel comparto Artigiano esiste un consorzio unitario di secondo livello.



I casi regionali


Regione Lazio: Un caso di particolare interesse è costituito dal Confidi Roma GAFIART: costituito per iniziativa di Confartigianato, associa imprese artigiane e micromprese. È considerato un confidi professionalmente avanzato ed affermato per il favorevole rapporto patrimonio e garanzie concesse. E’ stato il primo organismo a costituire in Italia il Fondo Strumentale per il Microcredito, con il fine di fungere da garanzia per gli interventi di microfinanza verso le microimprese e le categorie svantaggiate, altrimenti escluse dal sistema di credito tradizionale. Il Gafiart ha anche ottenuto diversi riconoscimenti ed è stato inserito nel programma UN Global Compact. Rilevante è il ruolo svolto dal confidi Roma Gafiart nell’attività di prevenzione del fenomeno usurario, in conformità a quanto previsto dall’art.15 della legge n. 108 del 7 marzo del 1996, attraverso il Fondo Speciale Antiusura riservato alle imprese ad elevato rischio finanziario. Il confidi Roma GAFIART aderisce alla Fedart Fidi (Federazione nazionale unitaria dei confidi artigiani) ed al Consorzio regionale unitario Artigiancredito Lazio.



Regione Marche: La Società Regionale di Garanzia Marche è il Confidi principale che opera nella Regione, costituito nell’anno 1995, ha via via ampliato la propria attività rispecchiata nelle modifiche dello statuto effettuate nel 2004, 2005 e 2007, anno in cui ha perfezionato la fusione per incorporazione di Artigiancredit Marche società cooperativa. SRGM è oggi una società cooperativa per azioni che svolge l’attività di rilascio di garanzie fidejussorie a prima richiesta a favore dei propri soci cooperatori PMI per l’ottenimento di finanziamenti a medio e lungo termine da parte del sistema bancario nonché di garanzie di 2° grado a favore dei propri soci cooperatori confidi. SRGM è per la sua composizione societaria un soggetto intersettoriale, adeguatamente capitalizzato e strutturato, capace di interloquire con credibilità con il sistema bancario e prossimo alla vigilanza della Banca d' Italia

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Limitazione di responsabilità e condizioni di utilizzo

Le informazioni finanziarie presentate da Financial Polis  sono reperite con l' innovativa tecnologia WIKI. Non devono essere utilizzate per scopi fraudolenti. Per ottenere informazioni più dettagliate contattare il Fondatore Ing. Fabio Sipolino.

Condizioni di utilizzo

L'uso di questo sito web implica l'accettazione dei termini e delle condizioni sottoindicati.

Nonostante Financial Polis  ponga ogni cura per assicurare che il materiale, le informazioni e i dati (sotto indicati come “Materiale”) forniti su questo sito (definito come 'Sito Web') siano accurate e aggiornate, occorre sottolineare che il Materiale viene fornito ”tal quale” e senza garanzie di alcun tipo, né esplicite, né implicite o di tipo istituzionale, né legate a titoli o diritti di terzi.

Financial Polis si riserva il diritto, a sua totale discrezione, di aggiungere, modificare o rimuovere Materiale senza preavviso.

Il Materiale è realizzato solo a scopo di fornire informazioni generali e Financial Polis  non si assume alcuna responsabilità per le informazioni contenute nel Sito Web e declina ogni responsabilità riguardo alle informazioni fornite. Coloro che decidono di accedere al Sito Web (di seguito indicati come “Utenti”) si assumono tutti i rischi connessi all'impiego del medesimo ed esonerano Financial Polis, i suoi dirigenti, delegati ed impiegati da ogni responsabilità per eventuali danni, mancanze, perdite, costi e spese, comprese eventuali spese legali, derivanti o correlati all'uso delle informazioni, servizi o prodotti offerti e/o presentati su questo Sito Web.

Financial Polis  non fornisce alcuna garanzia che il Materiale sia privo di infezioni da parte di virus, o altre contaminazioni informatiche, o che i dati o le informazioni siano creati e strutturati in file privi di errori tecnici. Il download di qualsiasi Materiale è a totale rischio dell'Utente e l'Utente sarà il solo responsabile per ogni danno, perdita o problema, sia subito dall'Utente stesso sia causato in conseguenza ad azioni dell'Utente connesse al download e/o all'uso di qualsiasi Materiale presente sul sito di Financial Polis, o su ogni sito esterno connesso a Financial Polis. Financial Polis non è responsabile per nessun contenuto presente su ogni altro sito web accessibile tramite il Sito Web di Financial Polis, né sponsorizza o fornisce alcuna garanzia per i prodotti o i servizi forniti da terzi, né quando questi siano presenti sul Sito Web di Financial Polis sotto forma di informazioni, materiale o contenuto inclusi nel Sito Web stesso, né quando vengano indicati come riferimento né quando siano raggiungibili dal Sito Web mediante link ipertestuali.

Nel caso il Sito Web di Financial Polis  dovesse contenere dei forum in linea, o altri strumenti per l'invio di messaggi o comunicazioni, Financial Polis  non potrà essere ritenuto responsabile per il contenuto o la qualità dei contributi forniti dagli utenti di internet, inclusi quelli forniti dagli utenti denominati “Moderatori del Forum”. Le opinioni espresse dagli Utenti non rifletteranno necessariamente le opinioni di Financial Polis. Financial Polis sottolinea che i forum in linea, e gli altri strumenti per l'invio di messaggi non possano in alcun modo sostituire la consulenza individuale, o la consultazione di un professionista.

Se il sito Web di Financial Polis dovesse contenere forum online, o altri strumenti per l'invio di messaggi o comunicazioni, l'utente non dovrebbe:

  • Diffamare, insultare, molestare, adescare, minacciare o violare in altro modo i diritti legali di altre persone;
  • Pubblicare, spedire,distribuire o diffondere materiale diffamante, contraffatto, osceno, indecente o contro la legge;
  • Caricare sul sito o allegare file che contengano software o altro materiale protetto dalle leggi sulla proprietà intellettuale, a meno che l'Utente possegga o controlli i diritti ad esso connessi o abbia ricevuto tutti i permessi necessari;
  • Caricare sul sito o allegare file contenenti virus, file danneggiati o altro software o programma che possa danneggiare altri computer.
  • Caricare sul sito, inviare via e-mail, trasmettere o rendere disponibile materiale pubblicitario non richiesto relativo a beni o servizi, condurre o inviare questionari, concorsi , mail spazzatura o messaggi tipo “catena di S. Antonio; etc.
  • Promuovere prodotti commerciali, medici, servizi assistenziali da cui a scopo di lucro o da cui derivino benefici economici personali o per società a fini di lucro.

 

L'utente, in particolare, è consapevole e concorda sul fatto che Financial Polis non sia responsabile per qualsiasi condotta degli altri utenti, ad includere, ma non solo, i tipi di comportamento sopra citati.

L'host server del sito web è situato in Francia, e la legislazione relativa ai siti web da applicarsi è esclusivamente quella francese.

Questa limitazione di responsabilità non è intesa a escludere la responsabilità di Financial Polis nel caso di violazione di leggi nazionali né a escludere la relativa responsabilità per le questioni che non possono essere escluse secondo quella legge.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

THIS WEB SITE IS FOR INFORMATIONAL USE ONLY, NOTHING ON THIS WEB SITE IS PRESENTED AS AN OFFER TO SELL OR A SOLICITATION OF AN OFFER TO BUY AN INTEREST IN ANY INVESTMENT FUND OR FOR THE PROVISION OF ANY INVESTMENT MANAGEMENT OR ADVISORY SERVICES.

Nothing in this site constitutes an offer or solicitation to invest in securities of any kind nor does it constitute any investment advice.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Sistema Financial Polis, di cui Ing. Fabio Sipolino è l'unico Fondatore, è basato sulla rivoluzionaria filosofia WIKI. Qualunque informazione riportata che non fosse in regola con la NORMATIVA VIGENTE sarà rimossa o riformulata.

Qualunque PROSUMER che notasse un' anomalia in contraddizione con la NORMATIVA VIGENTE dovrà doverosamente avvertire l' unico Fondatore e Detentore del Marchio Financial Polis:  Ing. Fabio Sipolino

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------